Get Adobe Flash player

Il programma Gioventù in azione (rivolto a giovani tra i 13 e i 30 anni) rappresenta uno strumento importante per offrire ai giovani opportunità di apprendimento non formale ed informale con una dimensione europea.
L'apprendimento non formale è quello che ha luogo al di fuori del curriculum previsto dall’istruzione formale e consiste essenzialmente nell'imparare facendo.

Il programma Gioventù in azione si propone i seguenti obiettivi:

  • Promuovere la cittadinanza attiva dei giovani, in generale, e la loro cittadinanza europea in particolare
  • Sviluppare la solidarietà e promuovere la tolleranza fra i giovani, in particolare per rafforzare la coesione sociale dell'Unione europea.
  • Rafforzare la comprensione reciproca tra i giovani di diversi paesi.
  • Contribuire allo sviluppo della capacità delle organizzazioni della società civile nel settore della gioventù.
  • Promuovere la cooperazione europea in materia della gioventù.

Il Programma Gioventù in Azione prevede cinque Azioni operative

Azione 1 – Gioventù per l’Europa

L'Azione 1 sostiene:

  • gli scambi di giovani, che permettono a gruppi di giovani di paesi diversi di incontrarsi e di conoscere le rispettive culture;
  • le iniziative giovani, che sostiene iniziative di gruppo concepite a livello locale, regionale e nazionale e la costituzione di reti di progetti simili tra vari paesi, per favorire la cooperazione e lo scambio di esperienze tra i giovani.;
  • i progetti Giovani e Democrazia, che sostengono la partecipazione dei giovani alla vita democratica della loro comunità locale, regionale o nazionale, ma anche a livello internazionale.
     

Azione 2 - Servizio Volontario Europeo

  • Obiettivo del Servizio Volontario Europeo è sostenere la partecipazione dei giovani a varie forme di volontariato, sia all’interno che all’esterno dell'Unione Europea.

Azione 3 – Gioventù nel mondo

L'Azione 3 sostiene:

  • scambi e attività di formazione, networking e cooperazione con paesi partner, in particolare con i paesi partner vicini;
  • la cooperazione con altri Paesi partner nel mondo in riferimento allo scambio di buone pratiche.

Azione 4 – Strutture di sostegno per i giovani

L'Azione 4 sostiene:

  • le organizzazioni giovanili operanti a livello europeo nel settore della gioventù le cui attività sono mirate alla partecipazione dei giovani alla vita pubblica e sociale, nonché alla progettazione e alla realizzazione di attività europee di cooperazione nel settore della gioventù.;
  • la formazione degli operatori socio-educativi e delle organizzazioni giovanili;
  • i progetti volti a stimolare l'innovazione e la qualità;
  • le azioni di informazione per i giovani e per gli operatori socio-educativi e delle organizzazioni giovanili così da incentivare l'accesso dei giovani ai servizi di informazione e comunicazione;
  • la creazione di progetti di partenariato con enti pubblici regionali o locali (regioni e comuni) o con organizzazioni attive nel settore della gioventù a livello europeo.

Azione 5 - Sostegno alla cooperazione europea nel settore della gioventù

L'Azione 5 sostiene:

  • gli incontri di giovani e di responsabili delle politiche per la gioventù
  • le attività volte a migliorare la conoscenza del settore della gioventù
  • la cooperazione con organizzazioni internazionali operanti nel settore della gioventù