Get Adobe Flash player

I fondi strutturali operano nell’ambito di un quadro giuridico basato su cinque principi fondamentali quali:
concentrazione, partenariato, addizionalità e programmazione pluriennale.

  • Il principio di concentrazione richiede di convogliare gli sforzi o in direzione di macro-obiettivi di sviluppo individuati come prioritari dalla Commissione europea, o sulle regioni o zone maggiormente in difficoltà al fine di gestire al meglio i fondi comunitari, distribuendo i fondi a chi ne ha più bisogno.
  • Il principio del partenariato comporta il coinvolgimento e la strettissima cooperazione tra la Commissione e le autorità nazionali, regionali o locali interessate di ciascuno Stato membro, in tutte le fasi dell’intervento strutturale.
  • Il principio dell’addizionalità definisce l’intervento comunitario complementare e non sostitutivo di quello nazionale e diretto dello Stato membro.
  • Il principio di programmazione prevede l’elaborazione di programmi di sviluppo pluriennali che esplicitino il processo organizzativo delle risorse comunitarie al fine di raggiungere gli obiettivi prefissati.